Come è noto, con l’introduzione delle recenti normative (legge 46/90, legge 10/91, D.P.R. 412/93, D.P.R. 551/99,..) atte alla riduzione dei consumi di energia ed al conseguente miglioramento della qualità ambientale, le Amministrazioni Provinciali e Comunali sono chiamate ad effettuare controlli sullo stato di funzionamento degli impianti termici del proprio territorio. All’Ente sono quindi richieste procedure di raccordo, pianificazione e supervisione tra le attività a carico del cittadino, dei tecnici manutentori e dei tecnici verificatori. 
Maptri-C, Calore – Impianti termici, è uno strumento potente e flessibile che fornisce tutti gli aiuti necessari alle Pubbliche Amministrazioni competenti per la gestione completa degli impianti termici sia per quanto concerne la creazione e il mantenimento della base dati che per tutte le attività di monitoraggio del funzionamento degli impianti (es. emissioni di CO in atmosfera). 
La storicizzazione completa di tutti i dati, consente in ogni momento l’analisi ed il raffronto tra le situazioni dei vari bienni secondo svariati ambiti: catastale, economico, ecologico, organizzativo.

Alcune delle possibilità che il software fornisce sono:

  • censimento sul territorio degli impianti termici
  • base dati anagrafica centralizzata (per i responsabili, i tecnici, le ditte di manutenzione, ...)
  • importazione automatica da flussi di ditte erogatrici di combustibili e/o di istallazione impianti
  • registrazione delle autocertificazioni e del rapporto di controllo
  • gestione bollini prestampati, o “bollini verdi” (emissione in blocchi per tecnici convenzionati, pagamento, rimborso, ricevuta pagamento, ...) sia biennali che quadriennali
  • gestione differenziata tra “caldaie” (Pot. Nominale. centrali” (Pot. Nominale >=35kW)
  • gestione dei “generatori” facenti parte delle centrali

A titolo esemplicativo, a lato, viene presentata una parte dei dati censiti per un impianto:

  • Data di installazione e cessazione di validità caldaia 
  • Dati caldaia (Marca, Modello) 
  • Ubicazione impianto (Indirizzo, Località,..)
  • Eventuali riferimenti catastali
  • Responsabili (dell’Unità abitativa, dell’Esercizio, della Manutenzione)
  • Dati di dettaglio (tipo di utilizzo dell’impianto, potenza, volume riscaldato, consumo medio, tipo di installazione (interna, esterna, centrale termica), tipo di combustibile e provenienza.

Per la gestione delle campagne per la verifica degli impianti termici, sono previste procedure dedicate per le verifiche “d’ufficio” od “a campione” che permettono:

  • l’estrazione di un calendario interventi pianificato automaticamente in base al numero dei giorni programmati, al numero dei tecnici disponibili, alle fasce orarie da coprire, alla metodologia d’estrazione (ad esempio “casuale” per le verifiche a campione, “esaustiva” per le verifiche d’ufficio) e, soprattutto, alle vie da verificare (eventualmente suddivise per zona)
  • la gestione del calendario interventi (stampa e personalizzazione delle lettere di avviso, dei bollettini premarcati, ricezione notifiche, stampa e/o estrazione (XLS/XML/…) dei vari prospetti, sospensione/spostamento/annullo/rinvio degli appuntamenti, integrazione del calendario con ulteriori appuntamenti, …)
  • differenziazione tra calendario centrali e caldaie (fasce, tecnici, metodologie differenti)

     

La gestione dei pagamenti è assolutamente esaustiva e comprende: registrazione di pagamenti in contanti (con stampa della ricevuta e gestione della cassa), registrazione di pagamenti in C.C. (sia puntuale che massiva), gestione di più Conti Correnti (Postali o Bancari), gestione e quadratura buste, stampa dei bollettini con layout personalizzabile, stampa ed estrazione di rendiconti (per data registrazione, per Conto Corrente, …), Maggiorazioni e sanzioni amministrative a seguito violazioni. Gestione dei solleciti.

Per soddisfare le richieste ed agli adempimenti previsti dall'Autorità per l'Energia, vengono fornite una serie di stampe e/o estrazioni che consentono una esauriente esposizione del:

  • la situazione degli impianti termici in essere
  • il raffronto tra attività legate a periodi differenti
  • l’ampiezza del lavoro di verifica svolto
  • della bontà dell’attività svolta dai tecnici
XHTML 1.0 Valido! CSS 1.0 Valido!